Amo Londra Fun sacchetto di iuta Chicago

B0126YWG9U

Amo Londra Fun sacchetto di iuta

Amo Londra Fun sacchetto di iuta
  • 100% Made in Germany
  • grande comfort sostenuta da cotone 100%
  • Macchina resistenza ai lavaggi lavabile e di alta
  • Istruzioni per la cura: lavabile fino a 30 ° C
  • Lunghezza Henkel: 30 cm
Amo Londra Fun sacchetto di iuta

Festa della Donna: una storia di coraggio da non dimenticare La festa della donna è una ricorrenza che, fortunatamente, non è mai passata di moda e ogni anni si arricchisce di nuovi significati che rendono omaggio alle donne, in ogni parte del mondo.

L’8 marzo è festa per celebrare ma soprattutto per non dimenticare il sacrificio di quante, con la loro morte, ammonirono il mondo contro lo sfruttamento e le diseguaglianze fra generi.

Sull’origine di questa Bonice borsa del portafoglio da donna con la chiusura lampo in pelle PU multifunzione [Grande capacità] Card Slots Case Cover per iPhone 8/8 Plus/iPhone X, iPhone7/7 Plus/6S/6S Plus/6/6 Plus/5/5S/5C/S Fiore 03
, che celebra la Giornata internazionale delle donne, si sono trasmesse versioni differenti che nel tempo però hanno lasciato spazio all’affermarsi di una comune visione su questa Victorinox Travel Accessori 40 Borsa a spalla pieghevole 44 cm
.

La vicenda che, ad esempio, ricollega questa celebrazione alla ricorrenza in ricordo di un incendio in cui morirono diverse decine di operaie che lavoravano all’interno di una fabbrica di camicie agli inizi del novecento, è stata ormai storiograficamente smentita.

L’inizio di questa celebrazione – che nel secondo dopoguerra, venne ufficialmente riconosciuta dall’Assemblea delle Nazioni Unite che lasciò a ogni Paese la libertà di scelta sulla US Polo ASSN Sacca Borsa Donna giallo S17S01503ye
in cui celebrare la ricorrenza – viene fatta risalire ai movimenti di lotta che attraversarono Europa e Stati Uniti agli inizi del ventesimo secolo.

Battaglie spesso condotte su fronti opposti, ma con obiettivi analoghı sul terreno delle conquiste civili a favore delle donne.

Il significato della Giornata Internazionale delle donneL’8 marzo si è presto spogliata dei significati ideologici assunti per lo meno inizialmente, per diventare, definitivamente una giornata in cui celebrare le donne e il loro ruolo nella società.

Se sono ormai alle spalle , almeno in Occidente , gli anni in cui occorreva lottare per ottenere diritti fondamentali – quello del voto in primis- le battaglie odierne si spostano su terreni diversi ma di uguale importanza nell’ odierno contesto socio-politico .

L’attualità di una festaL’8 marzo diventa quindi, a seconda delle latitudini in cui viene festeggiato, data per ottenere parità di diritti nel campo del lavoro, dove resistono differenze di trattamento soprattutto economico.

Diventano la giornata in cui solidarizzare con le donne di tutto il mondo, costrette da culture e religioni differenti, a permanere in uno stato di subalternità all’uomo.


Significa ricordare che la violenza sulle donne è una piaga sociale, contro cui non può mai spegnersi la voce di condanna di società ancora incapaci di introdurre misure idonee ad arginare un fenomeno drammatico.

Resta ancora Wewod, Borsetta da polso donna 31CM23CM12CM Marineblau
da costruire, sul piano culturale, per rafforzare concetti di parità che allo stesso tempo salvaguardino le preziose differenze di cui la donna è sempre stata portatrice, attualizzandone le potenzialità in ambiti di rapporti e dinamiche sociali sempre più complesse .

8 marzo festa di civiltàI passi avanti compiuti negli anni non possono impedire di continuare a rafforzare nel comune sentire le ragioni di una festa, che travalica eventi e ideali , per affermare valori di rispetto, uguaglianza e dignità, che devono essere patrimonio comune di ogni società che si ritenga civile.

1957 – 2010: UNO SGUARDO AL PASSATO PENSANDO AL FUTURO

Oggi la nostra azienda è un player indipendente nell’ambito dei payments, dei servizi per il business (back office) e delle sicurezza. Quello che siamo oggi è frutto di una storia ricca di vicende significative.

LA NASCITA E GLI ANNI ’60

Bassilichi nasce a Firenze nel 1957. L’attività è inizialmente dedicata all’assistenza tecnica di macchine da scrivere e calcolatrici. 
Per tutti gli anni ’60, la commercializzazione e l’assistenza delle attrezzature per ufficio risultano le attività prevalenti, con una costante crescita della gamma e della complessità tecnica; in seguito alle macchine contabili si aggiungono apparecchiature microfilm, fotocopiatrici e strumentazioni specifiche destinate alle banche.

GLI ANNI ’70

L´attività di Bassilichi legata al mercato del microfilm cresce e sono sempre più numerosi e importanti i clienti che si rivolgono all´azienda per risolvere problemi legati alla gestione delle informazioni.

GLI ANNI ’80

Questo è un periodo di grande espansione: Bassilichi diventa leader nella commercializzazione e assistenza di macchine fotocopiatrici. 
Nel 1985 nasce la “Fondazione Mara Bassilichi”, a memoria della donna che ha contribuito anche in veste di Amministratore Delegato al raggiungimento di significativi e continui successi. La Fondazione ha lo scopo di approfondire tematiche sociali e culturali legate alle nuove tecnologie. 
Nella seconda metà degli anni ’80 inizia l’impegno nell’ambito dei Beni Culturali: risale al 1986 il progetto per il Ministero dei Beni Culturali e Ambientali denominato “Committenza e artisti nelle collezioni fiorentine”, finalizzato alla catalogazione in archivi elettronici di circa 30mila opere d’arte.

GLI ANNI ’90

  • Roses Pattern Full Print Borsa Giornaliera Canvas Canvas Day Bag 100 Premium Cotton Canvas DTG Printing
  • LA FILLE DES FLEURS BORSA MARION BLU ASSOLUTO cod AW17MARIONLYBLU
  • Memoria
  • Gli anni 1993-1997 rappresentano il culmine dell’esperienza nell’ambito dell’applicazione delle nuove tecnologie al patrimonio artistico/culturale con il progetto “Sistema informativo regionale dei Beni Culturali”. Nasce una banca dati ed immagini di 110mila opere d’arte ed un archivio fotografico di 200mila fotogrammi digitalizzati, disponibili on-line. Parallelamente si espande l’attività rivolta al mondo bancario che, da solo, copre il 48% del fatturato totale dell’azienda. Gli istituti di credito trovano nell’azienda risposte a tutte le esigenze relative a formazione, fotoriproduzione, microfilm, software, scanner e dischi ottici.

     IL DECENNIO 1996 – 2006 

    Questi anni sono caratterizzati da una ristrutturazione in seguito ad un periodo di forte crisi che porta l’azienda ad orientarsi e ad aprirsi verso nuove aree di business. 
    Nel 1998 Bassilichi diventa azienda unica. Nel capitale sociale entrano nuovi investitori quali Monte dei Paschi di Siena e successivamente Fondo Sici Centro Invest e Finanziaria Senese di Sviluppo. Anche i dipendenti sottoscrivono una quota di partecipazione pari al 12% del nuovo capitale sociale: si tratta di una delle prime esperienze di questo tipo in Italia. 
    Alla fine degli anni ’90, Bassilichi inizia ad elaborare progetti anche per l’Unione Europea: la prima commessa riguarda il progetto I.T.G.C. (Information Transfer on Cultural Goods).
    Nel 1999 da parte di Microsoft arriva il riconoscimento di Certified Partner e nel 2005 di Gold Certified Partner.
    Nel 2004 Bassilichi estende il presidio territoriale nell’Italia settentrionale e consolida il proprio ruolo di player di rilievo nella Monetica con l’acquisizione della filiale italiana di De La Rue Cash Systems, gruppo leader nel campo delle soluzioni per la gestione del contante. 
    Nel biennio successivo l’offerta aziendale si amplia ulteriormente con l’acquisizione delle partecipazioni di controllo di eBs e Saped Servizi. Grazie a questi accordi il trasporto valori e la vigilanza entrano a far parte delle soluzioni in outsourcing di Bassilichi e la filiera dei servizi rivolta agli istituti di credito viene completata dalle attività di back office bancario.

    IL GRUPPO
    ALTRI SITI DEL GRUPPO
    LEGALE E PRIVACY